Quale materiale scegliere per i tuoi infissi? Te lo diciamo noi!

Quando ci si trova a scegliere gli infissi nuovi per la propria casa o attività commerciale il dilemma è sempre uno? Quale materiale scegliere? 

In questo articolo proviamo, con i nostri oltre 40 anni di esperienza in questo settore, ad associare i materiali giusti in base alle domande che solitamente ci vengono poste.

Ma soprattutto, esiste un materiale perfetto per ogni esigenza? Purtroppo no, sia il legno che il PVC e l’alluminio hanno vantaggi e svantaggi. La scelta deve essere fatta in base ai propri bisogni.

 

Ecco la lista delle domande a cui risponderemo:

 

Budget limitato: quale materiale per gli infissi scegliere?

Sarebbe bello avere un budget infinito ma ad un certo punto bisogna fare i conti con la realtà. Nella maggior parte dei casi infatti la parte economica è determinante ai fini della scelta. 

A livello di qualità prezzo il vincitore è sicuramente il PVC. Questo è dovuto al fatto che la materia prima (la plastica) ha un basso costo. Inoltre, essendo naturalmente molto isolante non ha bisogno del taglio termico dettaglio che garantisce una notevole riduzione dei costi.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Quale materiale dovresti scegliere se hai bisogno di infissi resistenti?

Se la tua casa o azienda si trova in zone particolarmente esposte ad agenti atmosferici probabilmente la tua scelta ricadrà su un infisso resistente.

Per esempio le strutture posizionate vicino al mare sono soggette ad innumerevoli forze della natura come: sabbia, sole, salsedine, acqua e vento che nel tempo corrodono gli infissi.

Da questo punto di vista il materiale più resistente è senza dubbio l’alluminio ed inoltre è anche quello che necessita di minor manutenzione.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Quale materiale scegliere per una casa a bassi consumi energetici?

Negli ultimi anni l’attenzione per i consumi e per le case passive, cioè quegli edifici che coprono la maggior parte del loro fabbisogno di energia per riscaldamento e raffrescamento ricorrendo a dispositivi passivi, è notevolmente aumentato. Inoltre sostituire gli infissi con altri più efficiente permette spesso di approfittare di interessanti detrazioni fiscali come ad esempio l’Ecobonus 110% e l’Ecobonus 2020

Dal punto di vista dell’isolamento termico la scelta ricade sicuramente sul PVC. Questo materiale infatti, come già accennato in precedenza, è molto isolante a differenza dei suoi concorrenti. L’alluminio per esempio è un conduttore naturale e quindi per riuscire ad avvicinarsi alle prestazioni del PVC ha bisogno del taglio termico, pratica che ne fa lievitare il costo.

 

Sei alla ricerca di un infisso che “arredi” la tua casa?

Oltre alla sua funzione l’infisso può trasformarsi in elemento di design. Se l’estetica è la chiave della tua scelta non puoi che fare una scelta: il legno. Da questo punto di vista non ha eguali. Il legno arreda e riscalda gli ambienti, inoltre un infisso in legno conferisce immediatamente eleganza all’immobile in cui viene installato.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Sei ancora indeciso su quale infisso scegliere? I nostri esperti ti guideranno verso la soluzione migliore per la tua casa.

Articoli Correlati

Scopri di più

Scopri di più

Ecobonus 2020: le tue nuove finestre a metà prezzo!

Hai bisogno di sostituire i tuoi infissi oppure devi comprarli per la tua nuova abitazione? Anche per il 2020 l’Ecobonus ti permetterà di acquistare le tue nuove finestre spendendo il 50% in meno grazie alla detrazione garantita per legge!

Scopri di più

×